Etica

La trasparenza, oltre la brillantezza


Ci sono valori che non hanno prezzo. Sono i più importanti, perché costituiscono il vero patrimonio di un'azienda. Valori che non si comprano e non si vendono: si possiedono, perché qualcuno ce li ha trasmessi, e si tramandano a chi verrà dopo di noi. Valori che parlano di rispetto, di attenzione, di un mondo che dev'essere protetto e, possibilmente, migliorato dall'impegno di ciascuno di noi.

Le pietre preziose di Mirco Visconti non provengono da zone di conflitto e non sfruttano la dignità di chi le estrae, ma forniscono una fonte di lavoro legale per milioni di persone. È molto più che una garanzia: è una scelta precisa, una linea aziendale inderogabile, una filosofia di vita. Mirco Visconti acquista le sue pietre esclusivamente da fornitori che aderiscono al Kimberley Process Certification Scheme, un accordo stipulato tra l'Onu, i governi dei vari Paesi, il settore diamantifero e le organizzazioni non governative – come Global Witness, Amnesty International e Partnerschip Africa Canada – per assicurare la totale trasparenza e legalità nella provenienza e nell'utilizzo dei diamanti.

Un rigoroso Sistema di Garanzie assicura la totale estraneità delle pietre a qualsiasi conflitto armato, ne certifica il percorso effettuato e pretende la totale osservanza della corretta procedura da parte di tutti i produttori e commercianti. Per Mirco Visconti i gioielli devono essere non solo preziosi, ma anche – e soprattutto – eticamente corretti.

Così come eticamente corretto dev'essere il rapporto con l'ambiente in ogni fase della lavorazione del gioiello. La nuova ala della sede di Mirco Visconti a Valenza, infatti, è stata progettata nella piena osservanza del protocollo Itaca (Istituto per l’innovazione e la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale), realizzata con tecniche innovative per il risparmio energetico e certificata in classe A: celle fotovoltaiche per la produzione di elettricità, pompa di calore per il riscaldamento e il condizionamento degli ambienti, pannelli solari per il riscaldamento dell'acqua, illuminazione interamente a led e totale abbattimento di qualsiasi emissione inquinante. Contestualmente, la struttura già esistente è stata ottimizzata adottando tutti gli accorgimenti finalizzati al raggiungimento del minimo impatto ambientale.