Azienda

Una famiglia, un paese

Mirco Visconti è una storia di famiglia che si snoda lungo tre secoli, dal Brasile all'Italia. E che ha un legame fortissimo con Valenza, la città degli orafi, culla di un sapore unico.

Storia

  • 1870
  • 1947
  • Inizio '900
  • 1956
  • 1979
  • 2001
  • 2010
  • 2013
  • Oggi
1870
Tutto cominciò nel lontano Brasile. Qui Francesco Villa, nonno materno di Mirco, commerciava in pietre preziose fra il Sud America e Valenza. Sua figlia Clelia, nei primi del '900, sposò Emilio Visconti, già allora affermato incastonatore. La passione, la conoscenza, l'esperienza di due generazioni furono così trasmesse a Mirco che seppe unire all'amore per i gioielli un desiderio irrefrenabile di conoscere il mondo, piccolo o grande che fosse, di innovare, di crescere.
Inizio '900
Sua figlia Clelia sposa Emilio Visconti, già allora affermato incastonatore, che diventa maestro nell’arte orafa.
1947
Fu in quest'anno che in via Roma, nel cuore storico di Valenza, Mirco Visconti fondò l'azienda, che ancora oggi porta il suo nome. Il primo catalogo dei gioielli Visconti fu il campionario tecnico usato in laboratorio. L'aveva illustrato a mano lo stesso Emilio. Con quel catalogo, i gioielli in una valigetta di cartone e, soprattutto, con una carica di energia che fece presto la differenza nella Valenza del tempo, Mirco Visconti si fece conoscere in gran parte del nord Italia. Viaggiava personalmente, mentre la moglie Angela si dedicava all'amministrazione dell'azienda.
1956
Il primo trasloco in una sede più grande, in via Carlo Noè 24. Quanti chilometri fece, Mirco Visconti, sulla sua inseparabile Giardinetta. Quanta strada macinò, con la grinta di chi vuole conquistare il mondo e la soddisfazione di chi, i risultati, li raggiunge davvero. Non a caso fu tra i primi commercianti valenzani ad andare ad acquistare i brillanti direttamente alla Borsa Internazionale di Anversa e fu il più giovane tra i fondatori dell'Associazione Orafa Valenzana. Per conoscere, capire, migliorare. Fino a scoprire che il mondo non è poi così grande: basta fare un passo dopo l'altro, mantenendo i piedi ben saldi per terra, e si può arrivare ovunque.
1979
Enrico Liparota fa il suo ingresso in azienda; nel 1980 vi entra anche Cosetta Visconti, figlia di Mirco. Nel 1987 il timone della società passa ad Enrico e Cosetta. Una nuova mentalità imprenditoriale per un ulteriore, grande salto di qualità. Stile improntato alla tradizione di famiglia: solida formazione, conoscenza approfondita del mestiere, spirito d'innovazione. Con in più le competenze e l'energia per muoversi con successo nei nuovi scenari di mercato.
2001
Inaugurazione della sede attuale. La sua costruzione era incominciata nel 1995, nell'ottica di un nuovo importante sviluppo dell'azienda. La Mirco Visconti cresce e si espande ulteriormente sull'intero territorio nazionale, ma senza mai perdere di vista lo spirito di sempre: la ricerca costante dell'eccellenza. C'è molto più che una realtà di prestigio, nell'edificio a più piani di viale Santuario 3. C'è tutto il cuore di una famiglia che non ha mai smesso di crederci. È il sigillo di una storia di successo e di uno stile imprenditoriale che getta fondamenta solide, lavora e pone sempre nuove basi per continuare a crescere, rendendo possibile ogni impresa. Perché i sogni hanno un senso solo se si trasformano in realtà.
2010
Continua l'evoluzione della Mirco Visconti s.p.a. La costruzione del nuovo stabile adiacente alla sede di viale Santuario offrirà ulteriori spazi per valorizzare tutte le attività, dai laboratori al settore amministrativo. Ma soprattutto è un segno tangibile di quel desiderio di crescere che da sempre anima l'azienda. Un nuovo importante passo verso il futuro.
2013
Si conclude l’ampliamento della sede di viale Santuario con il raddoppio dell’area commerciale, di quella produttiva e dei laboratori. Continuando a crescere con uno sguardo che punta molto lontano, nello spazio e nel tempo, un cammino da affrontare passo dopo passo, creando ogni giorno una base solida dalla quale ripartire l'indomani. Passato e presente si fondono, in una realtà che incarna la più alta ed autentica gioielleria valenzana. Il futuro non sarà una semplice conseguenza ma, ancora una volta, un percorso costruito con passione.
Oggi
La tradizione di famiglia continua con l'arrivo dei figli Michela e Luca, che entrano nella gestione a fianco dei genitori.

Persone

Le persone dietro ai gioielli

Creare bellezza richiede impegno e dedizione. Dietro ai gioielli Mirco Visconti c'è un team appassionato che cerca la perfezione in ogni gesto. Un gruppo affiatato, formato direttamente in azienda, che crea una catena del valore in ogni fase del lavoro, dalla produzione all'amministrazione.

Etica

L'anima che si cela nella pietra

Per Mirco Visconti i gioielli non devono essere solo preziosi, ma anche eticamente corretti. I diamanti che utilizziamo non provengono da zone di conflitto o da traffico d'armi e non sfruttano la dignità di chi li estrae. Al contrario, forniscono una fonte di lavoro legale per milioni di persone.
I diamanti vengono acquistati esclusivamente da fornitori che aderiscono al Kimberly Process Certification Scheme, un accordo stipulato tra l'ONU, i Governi, il settore diamantifero e le organizzazioni non governative per impedire che i diamanti provenienti da aree di conflitto vengano utilizzati per scopi illegali. Ogni lotto di diamanti grezzi esportato è accompagnato da un certificato, convalidato con un numero di serie esclusivo, attestante che i diamanti provengono da fonti prive di qualunque relazione con conflitti armati.
I diamanti possono essere esportati solo verso un altro paese aderente al processo. Ogni volta che passano di mano in mano devono essere accompagnati da una Garanzia, come quella apposta sulle fatture di vendita Mirco Visconti. Perchè lo splendore è nulla senza l'etica.
Powered by nopCommerce